Skip to main content

Anche se per molte persone una chitarra è uno strumento molto conosciuto e uguale in tutte le sue presentazioni, la verità è che non tutte sono esattamente uguali. Esistono chitarre create esclusivamente per i suoni inconfondibili del flamenco. Ma, cosa succede se un apprendista desidera interpretare questo meraviglioso genere musicale avendo solo una chitarra classica? Può farcela?

Come è ben noto, il flamenco, espressione artistica profondamente radicata nella cultura spagnola, non si manifesta solo attraverso il canto e la danza, ma anche attraverso la magia che emana dalle corde di una chitarra. Da qui deriva che molte persone tradizionaliste non concepiscono l’interpretazione di questo genere nella sua forma pura senza lo strumento adeguato.

Dato ciò, se sei un appassionato o un apprendista di questa arte, è probabile che tu abbia il seguente dubbio: è possibile suonare il flamenco con una chitarra classica? La risposta è un chiaro sì. Anche se ci sono differenze significative tra le chitarre flamenco e quelle classiche, è possibile interpretare il flamenco con entrambe. Tuttavia, la scelta dello strumento influenzerà la qualità e l’autenticità del suono flamenco.

Differenze tra chitarra flamenco e chitarra classica

Per l’occhio (e l’orecchio) non allenato, un tipo di chitarra poco o nulla differisce da un altro. Ma ci sono differenze! I maestri costruttori di questi strumenti musicali – liutai – sanno perfettamente che il legno utilizzato, le sue curve e il materiale delle corde possono cambiare sostanzialmente la profondità o l’intonazione del suono. Ecco perché le chitarre classiche possono avere un corpo sonoro diverso quando si eseguono melodie flamenco.

Il suono cambia davvero profondamente? Lo capiremo comprendendo le differenze tra entrambi i tipi di chitarre. La chitarra flamenco, progettata specificamente per questo genere musicale, si caratterizza per la sua costruzione leggera, con legni come il cipresso per fasce e fondo, e la tavola in abete o cedro. Questo le conferisce un suono brillante e percussivo, ideale per il flamenco. Inoltre, l’azione delle corde (la distanza tra le corde e il tastiera) di solito è più bassa rispetto alle chitarre classiche, facilitando l’esecuzione di tecniche flamenco come lo strimpellamento e il battente.

D’altra parte, la chitarra classica, utilizzata in un’ampia gamma di generi, è costruita con legni come il palissandro per fasce e fondo e ha una tavola di cedro o abete. Il suo suono è più caldo e rotondo, con una maggiore risonanza e sustain. L’azione delle corde è più alta per evitare il buzzing durante la riproduzione di pezzi con arpeggi o scale veloci.

È possibile ottenere il suono flamenco con una chitarra classica?

Come abbiamo già menzionato, vediamo che c’è una differenza considerevole nella costruzione di chitarre realizzate specificamente per il flamenco e le chitarre classiche. Anche se quest’ultima non è pensata per il flamenco, è possibile avvicinarsi al suono caratteristico di questo genere. La tecnica del chitarrista gioca un ruolo cruciale in questo aspetto. Padronare lo strimpellamento, il picchiare, il pizzicare e il battente sulla cassa armonica può aiutare a emulare lo stile flamenco.

Anche la scelta delle corde è importante. Utilizzare corde di tensione media o bassa può facilitare l’esecuzione di tecniche flamenco e fornire un suono più brillante. Inoltre, regolare l’altezza delle corde per ridurre l’azione può migliorare il comfort durante la riproduzione e avvicinare il suono a quello di una chitarra flamenco.

Repertorio flamenco per chitarra classica

Come era prevedibile, il repertorio flamenco è pensato per la chitarra flamenco, ma esistono numerose opere che possono adattarsi alla chitarra classica. Alcune delle più conosciute includono “Asturias (Leyenda)” di Isaac Albéniz, “Recuerdos de la Alhambra” di Francisco Tárrega e “Entre dos aguas” di Paco de Lucía. Queste opere, anche se non sono strettamente flamenco, incorporano elementi del flamenco che possono essere interpretati su una chitarra classica. Inoltre, molti chitarristi classici hanno realizzato arrangiamenti di pezzi tradizionali flamenco, come soleares, bulerías e fandangos, adattandoli al suono e alle capacità tecniche della chitarra classica.
Chitarra flamenco

 

Esperienze di musicisti che suonano flamenco con chitarra classica

Nel corso della storia, vari chitarristi classici hanno sperimentato con l’interpretazione del flamenco sui loro strumenti. Un esempio notevole è Andrés Segovia, che, nonostante fosse un chitarrista classico, ha incluso nel suo repertorio pezzi con influenza flamenco. Il suo approccio e la sua tecnica hanno dimostrato che è possibile trasmettere l’essenza del flamenco attraverso una chitarra classica.

Attualmente, chitarristi come Ana Vidovic e John Williams hanno interpretato opere con influenza flamenco, mostrando la versatilità della chitarra classica. Questi musicisti hanno adattato la loro tecnica e stile per avvicinarsi al suono flamenco, dimostrando che, anche se ci sono differenze tra le chitarre flamenco e classica, la passione e l’arte del flamenco possono essere espressi su entrambi gli strumenti.

In conclusione, anche se la chitarra flamenco è lo strumento ideale per suonare il flamenco, la chitarra classica può essere un’alternativa valida per coloro che desiderano esplorare questo genere. Con la tecnica adeguata, una scelta oculata delle corde e un adattamento del repertorio, è possibile ottenere un autentico suono flamenco su una chitarra classica. Sperimentazione e amore per la musica flamenco sono le chiavi per consentire ai chitarristi classici di godere e esprimersi attraverso questa arte così speciale e unica.